Thursday, February 29

Una guardia di sicurezza è stata uccisa in una sparatoria in ospedale e i soldati che hanno risposto sono stati acclamati come eroi

Una guardia di sicurezza uccisa in una sparatoria in un ospedale del New Hampshire e un agente della polizia statale che ha sparato a morte al sospetto sono stati acclamati come eroi, con i funzionari che hanno affermato che il tragico incidente avrebbe potuto essere “molto peggio”.

La sparatoria è avvenuta intorno alle 15:40 di venerdì ed è avvenuta interamente nell’atrio del New Hampshire State Hospital di Concord, ha detto la polizia.

Foto: la polizia lavora sulla scena di una sparatoria in un ospedale del New Hampshire, 17 novembre 2023.

La polizia lavora sulla scena di una sparatoria in un ospedale del New Hampshire, il 17 novembre 2023.

Jeff Forster/Concord Monitor tramite AP

Il sospetto è entrato nell’atrio dell’ospedale e ha sparato alla guardia di sicurezza, secondo il direttore della polizia di stato del New Hampshire, colonnello Mark Hall. Un agente di polizia assegnato all’ospedale che si trovava nel campus ha risposto “immediatamente” e ha sparato e ucciso il sospettato, ha detto Hall.

“Tutte le indicazioni sono che le azioni di questo ufficiale hanno salvato molte vite e che le azioni di questo ufficiale sono state eroiche”, ha detto sabato il procuratore generale del New Hampshire John Formella durante una conferenza stampa.

Formella ha detto che l’identità del soldato non è stata rivelata al momento, come prevede il protocollo.

La guardia di sicurezza ha eseguito la RCP sulla scena ed è stata portata al Concord Hospital, dove è stato dichiarato morto, ha detto Hall.

Il pubblico ministero ha identificato la guardia di sicurezza come Bradley Haas, 63 anni, ex capo della polizia del dipartimento di polizia di Franklin. Haas ha anche prestato servizio per tre anni nell’esercito americano, ha detto Formella.

“Il capo Haas era già un eroe quando è entrato al lavoro ieri per il suo servizio al nostro paese, al nostro stato e alla sua comunità. Ma ora sarà ricordato per sempre come un uomo morto proteggendo pazienti, personale e visitatori del New Hampshire Hospital”, Ha detto Formella. “Quindi non possiamo dire abbastanza quanto gli siamo grati per il suo servizio, e le parole non possono esprimere le condoglianze che vorremmo inviare alla sua famiglia, ai suoi amici e ai suoi cari”.

Formella ha aggiunto che se non fosse stato per le azioni di Haas e dell’ufficiale presente sulla scena, “avrebbe potuto andare molto peggio”.

Foto: In questa foto tratta da un video, si vede Bradley Haas.

In questa immagine tratta da un video si vede Bradley Haas.

WMUR

Il pubblico ministero ha identificato il sospettato come John Madore, 33 anni, un uomo di passaggio che aveva recentemente soggiornato in un albergo della zona.

“Stiamo ancora raccogliendo fatti e informazioni e lavoreremo per raccogliere ulteriori informazioni sul signor Madore, sul perché lo ha fatto e su cosa ha portato a questo tragico incidente”, ha detto Formella.

Un fucile in stile AR, un giubbotto tattico e diversi caricatori di munizioni sono stati trovati in un camion U-Haul nel parcheggio dell’ospedale, ha detto Hall. Gli investigatori stanno ancora lavorando per determinare quale collegamento Madore avesse eventualmente con il camion, l’ospedale o la vittima.

Tutti i pazienti sono al sicuro, ha detto Hall.

“Sono estremamente orgoglioso delle azioni del soldato, che senza dubbio hanno impedito ulteriori perdite di vite umane”, ha detto Hall.

Immagine: in questo screenshot di un video, si vedono i veicoli di primo soccorso sulla scena di una sparatoria a Concord, nel New Hampshire, il 17 novembre 2023.

In questo screenshot di un video, si vedono i veicoli di primo soccorso sulla scena di una sparatoria a Concord, nel New Hampshire, il 17 novembre 2023.

WMUR

Il commissario per la salute e i servizi umani del New Hampshire, Lori Weaver, ha detto sul posto di essere “scioccata e rattristata” dall’incidente.

“Questo è stato un incidente traumatico per l’ospedale, le nostre forze dell’ordine, i nostri colleghi di primo soccorso, il nostro dipartimento e la nostra comunità più ampia”, ha detto sabato.

L’ospedale è aperto ai pazienti ma attualmente è chiuso ai visitatori, ha detto Weaver. Ha aggiunto che è stato istituito un call center affinché le famiglie possano raggiungere i pazienti mentre l’ospedale lavora per riprendere a ricevere visitatori.

Jessica Gorman e Matt Foster di ABC News hanno contribuito a questo rapporto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *