Thursday, February 29

I tifosi della Formula 1 intentano una class action contro il Gran Premio di Las Vegas

Chiedono danni per almeno 30.000 dollari.

diMark Anderson è uno scrittore sportivo di AP

18 novembre 2023, 15:31

I lavori vengono eseguiti nel tombino dopo la prima sessione di prove libere del Gran Premio di Las Vegas di Formula Uno, giovedì 16 novembre 2023, a Las Vegas.  (Foto AP/Nick Didlick)

I lavori vengono eseguiti nel tombino dopo la prima sessione di prove libere del Gran Premio di Las Vegas di Formula Uno, giovedì 16 novembre 2023, a Las Vegas. (Foto AP/Nick Didlick)

Stampa associata

Las Vigas– I fan della Formula 1 sconvolti per essere stati costretti a lasciare la sede del Gran Premio di Las Vegas venerdì mattina presto prima dell’inizio della seconda sessione di prove libere hanno intentato un’azione legale collettiva.

Lo studio legale Demopoulos con sede a Las Vegas e il co-consulente JK Legal & Consulting ha intentato una causa contro il Gran Premio di Las Vegas e il suo proprietario, Liberty Media, presso il tribunale dello stato del Nevada chiedendo almeno 30.000 dollari di risarcimento danni.

Coloro che hanno acquistato i biglietti per la serata di apertura della gara hanno visto solo nove minuti di azione giovedì sera prima che Carlos Sainz Jr. colpisse il tappo della valvola dell’acqua e danneggiasse la sua Ferrari. I funzionari di gara hanno ispezionato il percorso, provocando un ritardo di due ore e mezza per la seconda sessione, iniziata venerdì alle 2:30 ora locale. Hanno inoltre esteso la sessione di allenamento da un’ora a 90 minuti.

Da allora, i funzionari di gara hanno offerto uno sconto di $ 200 nel negozio di articoli da regalo ufficiale, ma solo a chi ha biglietti per una sola notte giovedì. La maggior parte dei fan ha abbonamenti di tre giorni.

Il boss della Formula 1 Stefano Domenicali e Rene Willem, amministratore delegato del Gran Premio di Las Vegas, hanno rilasciato venerdì una dichiarazione affermando di aver chiuso la pista agli spettatori per motivi legali e di sicurezza.

“Siamo stati tutti a eventi, come concerti, giochi e persino altre gare di Formula 1, che sono stati cancellati a causa di fattori quali condizioni meteorologiche o problemi tecnici”, si legge nella nota. “Succede e speriamo che le persone lo capiscano.”

___

AP Sport: https://apnews.com/sports

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *